Telefono

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish




OSTERIA DEL LAGHETTO

Via Monfalcone, 13
20010 Arluno (MI) - Lombardia


Aperto a pranzo




Sito Internet

Orari

Aperto tutti i giorni
12:00/14:00 - 19:00/22:00
   
Registratevi per essere informati sugli Eventi

Se volete lasciare un commento su FaceBook cliccate:

Commenti, Opinioni, Recensioni
     

RICHIEDI INFORMAZIONI - Menu di Ferragosto
RICHIEDI INFORMAZIONI - Cucina tipica meneghina
RICHIEDI INFORMAZIONI - Vini di Prestigio
RICHIEDI INFORMAZIONI - Aperto anche a Pranzo 7 giorni su 7
RICHIEDI INFORMAZIONI - Prodotti Stagionali e a km zero
RICHIEDI INFORMAZIONI - Menu senza glutine

RICHIEDI INFORMAZIONI - Ristorante con Veranda all'Aperto
RICHIEDI INFORMAZIONI - Matrimoni e Cerimonie
RICHIEDI INFORMAZIONI - Ristorante con Giardino
RICHIEDI INFORMAZIONI - Parcheggio Privato

Informazioni - Presentazione Azienda

Leggi tutto ...
Osteria del Laghetto Arluno - Ristorante Cucina tipica milanese

L’Osteria del Laghetto è un ristorante elegante e rustico dall'atmosfera famigliare ed accogliente che propone gli antichi sapori della cucina meneghina ed i piatti tipici della tradizione contadina, seguendo la stagionalità dei prodotti a kilometro zero. Si trova ad Arluno, alle porte di Milano e vicino al Parco del WWF di Vanzago, in un oasi di pace immersa nel verde della campagna.
Nella bella stagione il locale fa da cornice a rilassanti pranzi e cene all’aperto, grazie ai pergolati e alla spaziosa veranda.
Durante l'inverno invece gli Ospiti vengono accolti nelle due sale, una più classica ed una in stile open space, in un ambiente intimo e curato dove degustare le specialità del luogo, che sono dei veri fiori all'occhiello; tra questi, si fanno notare la pasta fresca, i dolci artigianali, gli antipasti di salumi fatti in casa e l'ottima carne cotta rigorosamente alla griglia.
Ogni giorno vengono proposte novità fresche di stagione, accanto ai piatti classici del menu. Una parte della carta è dedicata alle alternative vegetariane e per celiaci.
La location, l'accoglienza, la professionalità e l'esperienza dello staff rendono l’Osteria del Laghetto il posto ideale per festeggiare un matrimonio o un evento importante, con una sala esterna dedicata esclusivamente alle cerimonie e la possibilità di personalizzare il menu.

Tags

Aperto sempre | Business Lunch | Capodanno | Cena Romantica | Cerimonie | Cucina Tipica Milanese | Ferragosto | Giardino | Matrimoni | Meeting | Milano | Natale | Parcheggio |

Flyer



News, Events & Topics


Mercoledì 15/08/2018
Menu di Ferragosto
Sfiziosità per cominciare:
Selezione di salumi nostrani
Insalata di verdure dell’orto grigliate
Terrina di pollo al moscato
Fogliette di arista con chioggia e olive taggiasche
Ciotole di sedano con crema di zola e granella di nocciola
Tomino grigliato con composta di cipolle rosse

I nostri primi:
Riso carnaroli alle ortiche selvatiche mantecato al mascarpone
Spaghetti alla chitarra verdi del ns. basilico con cipolla di Tropea e pomodorino Pachino

I nostri secondi:
Spaccato di faraona al forno allo zenzero e limone
Vitello tonnato “a bassa temperatura” con i frutti del cappero

Dessert
Tortino alle pesche e amaretto con gelato artigianale alla vaniglia

Acqua liscia e gasata
Vino della casa (una bottiglia ogni tre persone)
Caffè

€ 53,00
I bambini sotto i 10 anni pagano la metà

Cantina pregiata
Il ristorante propone una vasta scelta di etichette nazionali e un'accurata selezione di vini locali, seguendo la filosofia dei prodotti a km zero.

Cucina tipica milanese
Il menu dell'Osteria del Laghetto propone piatti tipici della cucina locale meneghina, classici fiori all'occhiello proposti fra tradizione ed innovazione.

Aperto anche a pranzo 7 giorni su 7.
Il ristorante è aperto anche a pranzo tutti i giorni della settimana.

Km zero e stagionalità dei prodotti
La cucina del ristorante si basa da sempre sulla filosofia del mangiare e bere bene.
Gli ingredienti utilizzati sono rigorosamente freschi, di stagione ed a kilometro zero.

Special Menu

Leggi tutto ...
Business Lunch

A pranzo proponiamo due scelte:

1) un menu a prezzo fisso ad Euro 14,00 con piatti curati e gustosi

2) una mini carta dei nostri piatti più rappresentativi, per i palati più esigenti.

Tutti i piatti proposti sono composti con ingredienti stagionali.


Menu Degustazione

(solo sabato e domenica)
(minimo 2 persone)

Il tagliere del ghiottone
Salame del contadino, bologna di cinghiale tartufata, eccellenze piacentine di “Peveri” con abbinamenti di stagione

Primi
Riso carnaroli “Az. agr. tenuta Margherita” con ortiche selvatiche e mascarpone
Scialatielli di nostra produzione al ragù di salsiccia e zafferano

Secondo
Roast-beef di manzo a bassa temperatura su crema di ceci e rosmarino

Dessert
Assortiti al carrello

Acqua e caffè

€ 35,00


Menu Vegetariano

Antipasto
Caponata di melanzane in agrodolce con spolverata di cacao amaro

Primo
Spaghetti alla chitarra verdi del ns. basilico con cipolla rossa di Tropea e pomodorini Pachino

Dessert
I nostri dolci serviti al carrello

Acqua e caffè

€ 30.00


Menu Bambini

(solo sabato e domenica)
(minimo 2 persone)

Il tagliere del ghiottone
Salame del contadino, bologna di cinghiale tartufata, eccellenze piacentine di “Peveri” con abbinamenti di stagione

Primi
Riso carnaroli “Az. agr. tenuta Margherita” con ortiche selvatiche e mascarpone
Scialatielli di nostra produzione al ragù di salsiccia e zafferano

Secondo
Roast-beef di manzo a bassa temperatura su crema di ceci e rosmarino

Dessert
Assortiti al carrello

Acqua e caffè

€ 17.00


Menu

Leggi tutto ...
ANTIPASTI

“Il tagliere del ghiottone”
Salame del contadino, bologna di cinghiale tartufata, eccellenze piacentine di “Peveri” con abbinamenti di stagione

“Estasi”
Tartare di filetto di manzo battuta al coltello alla “maniera del laghetto”

“Nostrano”
Insalatina di cappone con verdurine in agrodolce e crostone di pane croccante

“Goloso”
Tartare di gambero rosso di Mazara con concassè di avocado, pomodoro e maionese agli agrumi

“Ortolano”
Caponata di melanzane in agrodolce con spolverata di cacao amaro

“Mediterraneo”
Stracciata di mozzarella di bufala con acciughe di Sciacca e pomodorini confit

“Estivo”
Culaccia di “Peveri” con mozzarelline di bufala e sorbetto al basilico


I PRIMI

Riso carnaroli “Az. agricola tenuta Margherita” alla milanese con midollo e zafferano
(min. due pers.)

Riso carnaroli “Az. agricola tenuta Margherita ”con ortiche selvatiche e mascarpone
(min. due pers.)

Spaghetti alla chitarra verdi del ns. basilico* con cipolla rossa di Tropea e pomodorini Pachino

Mezzi paccheri rigati al ragù d’anatra

Ravioli di baccalà* al profumo di menta con dadolata di verdure

Gnocchi * con pesto di rucola e guanciale croccante

*Prodotti di nostra produzione


I SECONDI

Lavarello in carpione con sedano rapa e sorbetto al peperone rosso*

Filetto di vitello in salsa tonnata e frutti del cappero

Tagliata di black angus americano al rosmarino (rucola e grana, o ai tre pepi)

Costata di black angus irlandese con le sue salse servita su pietra ollare

Filetto di manzo con le sue salse servito su pietra ollare

Fiorentina con le sue salse servita su pietra ollare

Polpo cotto a bassa temperatura con panzanella al Pachino e olive taggiasche

“Uovo perfetto” su dadolata di verdure (tempo di preparazione 30 min.)

Selezione di formaggi con marmellata di cipolle e miele di castagno

Tutti i secondi saranno accompagnati da verdure di stagione


I PIATTI DELLA TRADIZIONE

Cotoletta di vitello “alla Madunina”

Risotto alla milanese con ossobuco


I DOLCI

Gelato artigianale

Fresco di tiramisù
(gelato al caffè e mascarpone, cacao e croccante di biscotto)

Crema antica speziata con sbriciolata di amaretti

Tiramisù

Panna cotta

Creme brulee con latte di mandorla

Crostata con marmellata di frutta

Torta alle mele e cannella

Salame di cioccolato


Wine

Leggi tutto ...
VINI ROSSI

LOMBARDIA

Bonarda Oltrepo’ “Giorgi” vivace

Vigalon Giorgi I.G.T.
(bonarda, barbera, uva rara)

Merlot “Ricchi” Colli morenici mantovani D.O.C.
(sovramaturo in fruttaio)

PIEMONTE

Dolcetto di Dogliani “M. Abbona” D.O.C.G.
(mezza bottiglia)

Dolcetto di Dogliani “M. Abbona” D.O.C.G.

Barbera “Bansella” Prunotto D.O.C.G.
(barbera del Monferrato)

Mompertone Prunotto D.O.C.
(barbera, syrah)

Nebbiolo d’Alba “Occhetti” Prunotto D.O.C.

Barbera Sup. d’Alba Pian Romualdo Prunotto D.O.C.

Barbaresco Prunotto D.O.C.G.

Cremes “Langhe” Gaja D.O.C.
(dolcetto-pinot nero)

Sito Moresco “Langhe” Gaja D.O.C.
(nebbiolo-merlot- cabernet sauvignon)

Barolo Prunotto D.O.C.G.

TOSCANA

Morellino di Scansano (La compagnia del vino) D.O.C.
(mezza bottiglia)

Rosso di Montepulciano Sabazio-Antinori D.O.C.

Morellino di Scansano Mantellassi D.O.C.

Achelo La Braccesca D.O.C.
(syrah)

Peppoli Chianti Antinori D.O.C.G.

Vie Cave Fattoria Aldobrandesca I.G.T.
(malbec)

Botrosecco Le Mortelle D.O.C.
(cabernet franc, cabernet sauvignon)

Il Bruciato Bolgheri D.O.C.
(cabernet, merlot, syrah)

Promis “Ca Marcanda” Gaja I.G.T.
(merlot-syrah-sangiovese)

Guidalberto Tenuta San Guido I.G.T.
(cabernet-merlot)

Tignanello Antinori I.G.T.

UMBRIA

Sagrantino di Montefalco “Le Cimate” D.O.C.G.

VENETO

Valpolicella classico Domini veneti D.O.C.

Valpolicella “Ripasso Bosan” Cesari D.O.C.

Amarone della Valpolicella Cesari D.O.C.

TRENTINO ALTO ADIGE

Lago di Caldaro scelto Cantine di Caldaro D.O.C.
(schiava)

Lagrein Alois Lageder D.O.C.

Pinot nero “saltner” Kaltern D.O.C.

Teroldego Rotaliano riserva Cantina Rotaliana D.O.C

FRIULI

Refosco “Ronco dei Moreri” M. Felluga I.G.T.
(Refosco dal peduncolo rosso)

Cabernet Franc “Russiz Superiore” D.O.C.

Carantan Marco Felluga D.O.C.
(merlot, cabernet franc, cabernet sauvignon)

PUGLIA

Nero di Troia “Gualdo San Leo” D.O.C.
(riserva)

Masseria Maìme “Tormaresca” I.G.T.
(negroamaro)

BASILICATA

Il repertorio “Cantine del notaio” D.O.C.
(aglianico)


VINI BIANCHI

Calafuria (Rosè) Tormaresca I.G.T.
(negroamaro)

Vermentino di Sardegna “Contini” D.O.C
(mezza bottiglia)

Pinot nero vinificato in bianco Giorgi D.O.C.

Bianco dei colli mantovani “la casina” Ricchi D.O.C.
(trebbiano, garganega, chardonnay)

Vermentino di Sardegna “Contini” D.O.C

Chardonnay “brioso” Colli morenici mantovani D.O.C.

Lugana “cento filari” Cesari D.O.C.

Sauvignon Blanc Marco Felluga D.O.C

Gewurztraminer “Kaltern” D.O.C.

Chardonnay “meridiano” Colli morenici mantovani D.OC.
(sovramaturo in fruttaio)


BOLLICINE

Prosecco di Valdobbiadene Sup. “Millage” D.O.C.G.

Trentodoc “ Abate Nero”

Franciacorta brut “armonia” D.O.C.G.

Troullard Champagne
(Elexium Brut)

Perrier-Jouet Champagne
(Gran Brut)


VINI DA DESSERT

Moscato Giorgi

Ambar Florio (moscato passito di Sicilia)


Food

Ristorante tipico ad Arluno, vicino a Milano.

La cucina propone ogni giorno specialità che uniscono gli antichi sapori della cucina meneghina e i piatti tipici della tradizione contadina, seguendo la stagionalità dei prodotti a kilometro zero.
I fiori all'occhiello sono la pasta fresca, i dolci artigianali, gli antipasti di salumi fatti in casa e la carne, cotta rigorosamente alla griglia.

Ingredienti di Qualità

Ristorante tipico con prodotti di stagione e a km zero vicino a Milano.
La cucina dell'Osteria del Laghetto si basa da sempre sulla filosofia del "mangiare e bere bene" e per questo tutti gli ingredienti utilizzati sono rigorosamente di stagione ed a kilometro zero.
Il risultato è quello voluto e ricercato: piatti semplici ma anche sofisticati che fondono la tradizione con il futuro e l'innovazione. Protagonisti sono i salumi e la pasta fresca, i dolci artigianali, la carne e i prodotti della terra come i funghi e gli ortaggi freschi.

Wine & Champagne

Ristorante con cantina pregiata in Lombardia.
Per accompagnare le specialità del menu il ristorante propone una cantina ricca e ben fornita di etichette pregiate nazionali insieme a quelle regionali, sottolineando anche in quest'ambito il concetto del kilometro zero dando spazio anche a piccole realtà aziendali della Lombardia.

Tell me more


LA CUCINA TRADIZIONALE MENEGHINA
La cultura gastronomica di una regione racconta molto sui suoi abitanti. La cucina tradizionale milanese si basa su gusti, sapori e colori peculiari, che nel tempo hanno resistito agli assalti delle mode e agli orientamenti del momento. Nonostante parecchi tentativi di rielaborazione, di evoluzione della cucina locale, in un ambiente da sempre all'avanguardia e naturalmente ricettivo alle sperimentazioni, ha sempre mantenuto la sua tipicità.
Dall'intramontabile Risotto alla Milanese, con il suo particolare cromatismo giallo, dal gusto intenso, sofisticato e signorile, tanto da poter quasi rappresentare alcune caratteristiche della "milanesità".
Ci sono poi i piatti "forti", i cosiddetti piatti di “sostentamento” per chi faceva lavori faticosi, al freddo e aveva perciò bisogno di assumere molte calorie, come la Cassoeula, fatta con piedini, orecchie, cotenne e costine di maiale, salamini, luganiga e verza; l’Ossobuco con carne di vitello da latte, l’osso centrale contenente il midollo, servito con un trito di limone grattugiato, acciuga aglio e prezzemolo; e il Minestrone, ricco di legumi e ortaggi di stagione.
Il Comune di Milano ha istituito in proposito un riconoscimento speciale ai prodotti gastronomici legati alla tradizione della città: la De.Co (Denominazione Comunale); si tratta di una sigla che prevede la certificazione del legame storico di un prodotto gastronomico, o di una ricetta, con la sua città di nascita, e che nel caso di Milano identifica i celebri classici della cucina, come la Cotoletta alla Milanese, ovvero l'antica “lombolos cum panitio”, che deve avere la stessa altezza dell’osso; poi il Risotto, la Cassoeula, l'Ossobuco e il Minestrone, ma anche i piatti della cucina tipica in via di estinzione, come i Mondeghili, che sono le polpettine meneghine recuperate dagli avanzi, oggi poi rinate grazie all'usanza dell’aperitivo; i Rostin Negaa, nodini di vitello rosolati e cotti nel vino; la Barbajada, il cui nome deriva da Domenico Barbaja che l'ha creata nel '700, ed è una bevanda schiumata di latte, caffè e cioccolata, oggi quasi dimenticata. Ci sono poi altri prodotti diventati nel tempo patrimonio della cucina Italiana, come il popolare pane di Milano: la leggerissima e croccante Michetta, fatta dalla pasta lievitata e fermentata; e il celeberrimo Panettone, che risale addirittura al ’400, modificato ed elevato in dimensioni da Angelo Motta, e ancora oggi uno dei simboli della città.
Milano diventa così città pioniere della cucina tradizionale per aver creato per prima un sistema di riconoscimento di qualità e cultura gastronomica cittadina, grazie alla sua innata vocazione non solo ad innovare ma anche a ricercare, salvaguardare e diffondere le specialità locali, qualità storicamente già presenti ed utilizzate nei mercati e nelle piazze nel medioevo, radicandosi poi fino agli inizi del Novecento. La città meneghina nel tempo si è trasformata in un grande crocevia di scambio di specialità culinarie e a partire dagli anni '30 ha stimolato altri pionieri della gastronomia a ricercare le basi del gusto proprio sul territorio circostante, mantenendo la sua identità, con la capacità di condividerla con successo in tutto il mondo.
 

Services


Leggi tutto ...
Locale climatizzato
Il ristorante è provvisto di aria condizionata in tutte le sale, per un maggiore comfort sia d'inverno che d'estate.


Ristorante con veranda all'aperto
Per la bella stagione è a disposizione una spaziosa veranda per poter pranzare e cenare all'aria aperta.


Parcheggio privato
La struttura mette a disposizione degli Ospiti un comodo ed ampio parcheggio a pochi passi dal locale.


Ristorante con giardino
Il locale è immerso nel verde della campagna padana e consente agli Ospiti di trascorrere serate ed eventi indimenticabili, a contatto con la natura.


Location per Matrimoni
Gli ampi spazi interni ed esterni possono ospitare ricevimenti di matrimonio in una suggestiva location.


Services

Map

Location

Ristorante con cucina tipica meneghina ad Arluno, vicino a Milano.
L'Osteria del Laghetto si trova alle porte del Parco del WWF di Vanzago, a poca distanza da Milano in una location curata nei particolari e immersa nel verde della campagna lombarda, cornice perfetta per eventi e cerimonie, in un ambiente discreto ed accogliente. Ideale per accogliere clienti che amano pranzare e cenare in un ambiente rilassante e conviviale, lontano dal traffico della città.

Photogallery

Ristorante con cucina tipica milanese.
Ristorante elegante e rustico dall'atmosfera famigliare ed accogliente ad Arluno, alle porte di Milano.
Gli Ospiti vengono accolti in un ambiente intimo e curato dove degustare le specialità del posto e festeggiare eventi importanti.

Wedding

Location per matrimoni e cerimonie vicino a Milano.
Per un matrimonio indimenticabile, tra la semplicità della tradizione e la cura dei dettagli, l'Osteria del Laghetto offre una location suggestiva, immersa nel verde ed a poca distanza dalla capitale della moda.
Il locale dispone di una sala esterna dedicata esclusivamente alle cerimonie con la possibilità di scegliere un menu personalizzato.

MENU “ROSA CANINA”

Sfiziosità per cominciare:
I nostri salumi serviti al tagliere
Insalata di verdure dell’orto grigliate
Terrina di pollo al moscato
Fagiolini dell’orto in camicia
Involtino di zucchine
Tomino grigliato con composta di cipolle rosse

I nostri primi:
Riso carnaroli con paglia e fieno di porri croccanti mantecato alla robiola
Paccheri con pomodorini confit, alici e burrata

I nostri secondi:
Bocconcini di stinco di maiale con patate e prugne
Roast-beef di manzetta con scaglie di pecorino ed erba cipollina
Ogni secondo piatto verrà accompagnato dal contorno di stagione

Torta

Il tutto compreso da cerimonia con:
Acqua liscia e gasata
Vino della casa (una bottiglia ogni tre persone)
Fluite di spumante secco o dolce
Caffè
I bambini sotto i 10 anni pagano la metà

MENU “GARDENIA”

Sfiziosità per cominciare:
I nostri salumi serviti al tagliere
Insalata di verdure dell’orto grigliate
Terrina di pollo al moscato
Fagiolini dell’orto in camicia
Involtino di zucchine
Tomino grigliato con composta di cipolle rosse

I nostri primi:
Riso carnaroli con speck e mele renette
Tagliolini di nostra produzione con zucchine dell’orto e guanciale croccante

I nostri secondi:
Coniglio alle olive con salsa all’aceto balsamico
Punta di vitello al forno ripiena di ricotta e ortiche selvatiche
Ogni secondo piatto verrà accompagnato dal contorno di stagione

Torta

Il tutto compreso da cerimonia con:
Acqua liscia e gasata
Vino della casa (una bottiglia ogni tre persone)
Fluite di spumante secco o dolce
Caffè
I bambini sotto i 10 anni pagano la metà

MENU “ORTENSIA”

Sfiziosità per cominciare:
I nostri salumi serviti al tagliere
Insalata di verdure dell’orto grigliate
Terrina di pollo al moscato
Fagiolini dell’orto in camicia
Involtino di zucchine
Tomino grigliato con composta di cipolle rosse

I nostri primi:
Riso carnaroli alla milanese con lo strolghino
Trofiette al pesto e pomodorino ciliegino

I nostri secondi:
Arrosto di vitello alla crema di latte
Filetto di maiale con composta di pere
Ogni secondo piatto verrà accompagnato dal contorno di stagione

Torta

Il tutto compreso da cerimonia con:
Acqua liscia e gasata
Vino della casa (una bottiglia ogni tre persone)
Fluite di spumante secco o dolce
Caffè
I bambini sotto i 10 anni pagano la metà

MENU “AZALEA”

Sfiziosità per cominciare:
I nostri salumi serviti al tagliere
Insalata di verdure dell’orto grigliate
Terrina di pollo al moscato
Fagiolini dell’orto in camicia
Involtino di zucchine
Tomino grigliato con composta di cipolle rosse

I nostri primi:
Riso carnaroli con le zucchine e i suoi fiori
Scialatielli di ns. produzione al ragù d’anatra, noci e uva

I nostri secondi:
Spaccato di faraona al pane profumato alle erbe
Rollè di vitello con agretti e composta di cipolle rosse
Ogni secondo piatto verrà accompagnato dal contorno di stagione

Torta

Il tutto compreso da cerimonia con:
Acqua liscia e gasata
Vino della casa (una bottiglia ogni tre persone)
Fluite di spumante secco o dolce
Caffè
I bambini sotto i 10 anni pagano la metà

Summer

Locale nella periferia milanese con giardino e veranda per eventi aziendali e cerimonie private.
Il ristorante tipico e caratteristico a poca distanza dalla città meneghina offre la possibilità di pranzare e cenare all'aperto nella bella stagione.
L'ampio giardino, la suggestiva veranda ed i gazebo sul prato permettono di trascorrere in relax serate ed eventi indimenticabili a contatto diretto con la campagna lombarda, immersi nel fresco della natura.

To Visit


L'OASI WWF DEL BOSCO DI VANZAGO
L'Oasi WWF del Bosco di Vanzago si trova all'interno di un sito d'Importanza Comunitaria, Zona di Protezione Speciale, nel comune di Vanzago, alle porte di Milano.
È uno degli ultimi boschi sopravvissuti nella Pianura Padana e si estende per circa 200 ettari.
Nell'oasi è attivo anche il Centro di Recupero Animali Selvatici: un vero e proprio ospedale con un "Pronto Soccorso" che accoglie animali in difficoltà o feriti, i quali vengono curati dai veterinari del WWF e poi, una volta ristabiliti vengono liberati nel loro ambiente naturale.
L'oasi naturalistica nasce da un lascito del commendatore Ulisse Cantoni, un importante imprenditore locale, che volle che la sua riserva personale di caccia diventasse un'oasi faunistica del WWF dopo la sua morte (avvenuta nel 1977). Le sue volontà vennero rispettate e nel tempo la flora importata dalle zone boscose montane si sostituì con la flora autoctona, ricreando un corretto habitat per le specie animali presenti nel bosco.

IL CASTELLO SFORZESCO
Diverse sono state le trasformazioni che nel corso dei secoli hanno modificato il Castello Sforzesco, tra i monumenti più rappresentativi e importanti di Milano.
Residenza, rocca difensiva, caserma militare, sede di musei e istituzioni culturali; come tutte le strutture a carattere difensivo, sono stati frequenti gli assedi, le demolizioni e le successive ricostruzioni di alcune parti durante le dominazioni francesi, spagnole e austriache.
Le vicende del Castello Sforzesco si snodano nella storia della città, a partire dal primo nucleo risalente al 1358-1368, ai tempi di Galeazzo II Visconti, che utilizzò il Castello Sforzesco come sede nei suoi soggiorni milanesi, ma principalmente come presidio militare.
Filippo Maria Visconti elesse il Castello Sforzesco a residenza, proseguendo nell’attività di consolidamento e costruzione di un vero e proprio forte. in seguito fu soprattutto Francesco Sforza, divenuto signore di Milano nel 1450, a dare grande impulso alla ricostruzione dell’edificio danneggiato gravemente tra il 1447 e il 1450.
Oggi il Castello Sforzesco è sede dei Civici Musei e ospita una delle più ampie collezioni artistiche della città.
Al suo interno il Museo d’Arte Antica; la Pinacoteca; a Raccolta di Mobili con arredi dal XV secolo al XIX secolo; la Rocchetta, dove si può ammirare il Museo delle Arti Decorative con la vastissima raccolta di ceramiche; le Oreficerie; l’Armeria; gli Arazzi Trivulzio; il Museo della Preistoria e Protostoria; la collezione di strumenti musicali tra le più grandi d’Europa; il Museo Egizio e le Sale Viscontee, cornice di esposizioni e mostre periodiche.
Nel 2015 ha aperto nelle sale dell'Antico Ospedale Spagnolo del Castello il Museo della Pietà Rondanini: un museo interamente dedicato all'ultimo capolavoro di Michelangelo.
Hanno sede all'interno del Castello anche alcuni importanti archivi e biblioteche, come la Biblioteca d’Arte, la Biblioteca Trivulziana, la Biblioteca Archeologica e Numismatica, l’Archivio Storico, l’Archivio Fotografico e la Raccolta Vinciana.

I NAVIGLI DI MILANO
I navigli sono dei canali antichissimi, costruiti fra il XII ed il XVI secolo e furono ideati per scopi difensivi, ma si rivelarono ben presto molto utili per fornire acqua ad una città che non ha un fiume proprio, pur avendone diversi nei dintorni. Essendo canali navigabili, erano perfetti per tutte le attività mercantili e per l’irrigazione, oltre che per incentivare molte attività artigianali. Tutto fu possibile grazie anche all'opera di bonifica iniziata dai monaci delle abbazie a sud della città già nel X secolo. Nonostante questo, i navigli furono trascurati e abbandonati nel periodo delle invasioni barbariche, per essere poi riconsiderati come potenziale ricchezza per il territorio sul finire del XII secolo.
I Navigli furono ideati e realizzati mettendo in comunicazione il lago Maggiore, il lago di Como e il basso Ticino. il Ticinello fu il primo canale ad essere costruito, conosciuto ora come il Naviglio Grande.
Fu Francesco Sforza nel 1457 che decise di dare il via all’ambiziosa idea di collegare l’Adda a Milano e al Ticino e ordinò la costruzione del Naviglio della Martesana.
Per realizzare il progetto bisognava risolvere il problema dei dislivelli e in questo fu d’aiuto anche l’ingegno di Leonardo Da Vinci, chiamato a risolvere il problema, e fu lui a studiare un sistema per rendere fattibile e fruibile la navigazione dei canali. Egli applicò un sistema di chiuse manovrabili e di conche, che diminuivano o aumentavano la portata dell’acqua. Altre migliorie furono poi apportate al sistema dei Navigli.
 

To see & to do

Friends

Cacao
Cacao - Sesto San Giovanni
Beauty Venere - Dibi Center
Beauty Venere - Dibi Center - Sesto Calende
Fontana Gioielli
Fontana Gioielli - Sesto Calende
Cast Extrusion
Cast Extrusion - Magenta
Mamma Oliva
Mamma Oliva - Milano
Controvento
Controvento - Milano
Mulino Grande 
Mulino Grande - Cusago
Lola
Lola - Lissone
Saint Georges Premier
Saint Georges Premier - Monza
Ronchi
Ronchi - Milano
Cazzaniga
Cazzaniga - Monza

Facebook Comments

Play Beauty
PlayBeauty
Play Fashion
PlayFashion
Play Dance
PlayDance
Play Style
PlayStyle
Play Hotel
PlayHotel
Play Welcome
PlayWelcome
Play Beach
PlayBeach
Play Wellness
PlayWellness
Play Fun
PlayFun
Play Home
PlayHome

PlayRestaurant - Copyright Studio Lomax - All Rights Reserved - P.I. 01013620099 - Policies